Quando si vuole si può fare un buon lavoro

  • 1/17/2017 6:25:23 AM
  • Redazione

..Magari interessa solo ai cittadini di Via 25 Aprile. Magari non ve ne frega niente della Scuola Materna Bellini. Magari interessa solo ai cittadini di Via Timpone e di Via Costa Suttana, ma per l'utilità pubblica e la bellezza che hanno valorizzato il luogo ve lo dico lo stesso... . Finalmente dopo tanti solleciti ed insistenze, riportati a parte anche e soprattutto dal nostro giornale, un centinaio di blocchi, cemento e sabbia muraria nonché un po’ di buona volontà da parte del Sindaco e dell'Amministrazione comunale sono iniziati i lavori di ristrutturazione e di abbellimento del muro-parapetto dell'entrata di Via Timpone! E' stato ricostruito, come potete vedere dalle foto, in modo egregio, snello ed elegante il parapetto sopra descritto la Scuola Materna Bellini che quest'inverno un auto-furgone della Telecom lasciato inavvertitamente incustodito aveva travolto e schiacciato rompendolo assieme alla bacheca.

Che fatica per togliere i pali, i ferri divelti e i mattoni precedenti per gli operai delle giubbe rosse che sotto la guida del Vice sindaco Scarcelli si sono resi apprezzabili! Non avevano attrezzi per smontare il calcinaccio e smontare i tubi con i vecchi mattoni ed è stata una dura lotta contro il tempo anche per le avversità climatiche! Ma alla fine ci sono riusciti! Adesso gli amministratori (che non vorranno certo lasciare il lavoro a metà) devono trovare una soluzione per le scale rimaste inagibili e il prosieguo dello stessa lungo la Via Timpone fino al primo caseggiato. Certo l'ideale sarebbe quello di ripristinare la scuola materna, la rete fognaria quasi o totalmente inesistente e tutta la zona circostante di Bellini. Ma di tutto questo se ne parlerà più in là a primavera. Intanto apprezziamo e godiamoci la visione del paesaggio che offrono le belle foto che qui riportiamo per la gioia dei lettori, dei cittadini che ci passano, per le insegnanti che ci lavorano e i bambini della scuola materna e dei loro genitori che la frequentano che per il momento dicono grazie.

                                                                                                                                  Francesco Fabiano

 



Commenti