LORICA UN QUADRO DESOLANTE

  • 5/27/2017 2:05:47 AM
  • Redazione

Antonio Nicoletti, assessore allo Sport e Turismo del comune di San Giovanni in Fiore, è allarmato dalla situazione in cui versa Lorica. Gli episodi tragici a tutti noti hanno bloccato i lavori di completamento della cabinovia compromettendo di fatto il rilancio turistico della rinomata località silana. Sono lontani gli anni d’oro quando la “Perla della Sila” era popolata di turisti provenienti da ogni dove. Una cartolina sbiadita che lascia l’amaro in bocca ai tanti operatori che negli anni hanno investito nel settore turistico. Una situazione desolante che rischia di vanificare ulteriormente gli sforzi  degli imprenditori che, con sacrificio, ancora impegnano risorse e fatica per rilanciare il turismo in quest’incantevole angolo di montagna. Oggi appare tutto fermo, cristallizzato. Serve un impegno urgente da parte dei politici calabresi per un vero rilancio turistico. Come lo stesso Nicoletti ha rilevato “questa situazione non si può procra­stinare nel tempo. C'erano e ci sono operatori che erano pronti a mettersi in discussione, ma se gli impianti non partiranno per la prossima stagione invernale sarà tutto vanificato, compreso il mio stesso ruolo di assessore che sarebbe frustrante”.  È una crisi che colpisce l’intero altopiano silano. Il “master plane” per il rilancio di questi territori, presentato il due settembre scorso, non decolla. In questo documento programmatico l'atten­zione data ai territori è stata grande, di conseguenza le aspettative dei Comuni, delle Associazioni, degli operatori, dei cittadini erano e rimangono ancora alte. Il presi­dente della Nuova Pro Loco di Camigliatello, Eugenio Celesti­no, il presidente di Rete Imprese Sila Au­tentica, Maurizio Campanaro, anche in nome e per conto del Comune di Spezzano Sila e del Gal Sila incontreranno il go­vernatore Oliverio e il capo­gruppo di "Oliverio Presiden­te" in Consiglio regionale, Or­landino Greco, venerdì a Rende dove si terrà una manifestazione e lì faranno il punto della situazione.



Commenti