LA SILANA VINCE E VEDE I PLAYOFF

  • 4/15/2017 2:48:15 AM
  • Redazione

Marcatori: 44' Percopo,18'st G. Bruno. Silana: Croceo 6; Bilotta 6 (25'st A. Spadafora 6), Mirandi 6, S. Bruno 7, Percopo 7, Barca 6; Si­rianni 6, Esposito 6, Covelli 6, Gen­tile 6,5 (19'st Curia 6), G. Bruno 7 (41' st Di Falco sv). Ali. Perrelli 7. Filogaso: Michienzi 7; Serrao 6, Bagnato 6, Macri 6, Mari 6, M. Ro­meo 7; Azzariti 6 (32' st Augurusa 6), T. Romeo 6, Mercatante 6, De-fina 6, F. Romeo 6. Ali. Vangeli 7. Arbitro: Torchia di Catanzaro 7.

 

Match senza infamia e senza gloria, quello disputato ieri al "Mazzola" in un pomeriggio soleggiato e tiepido e con una buona partecipazione di tifo­si che ormai non chiedono altro alla squadra che di entra­re nel "cerchio" dei playoff. Senza pretese e velleità, i fi­logasesi ben disposti in cam­po dal sempre bravo mister Adriano Vangeli, hanno gio­cato la loro onesta gara: ma con moderato agonismo, stante la situazione di classi­fica che li vede navigare in ac­que calme e tranquille. Più of­fensivo, il sodalizio florense ha cercato e voluto la vittoria per continuare a occupare le prime posizioni e salire sul treno dei playoff. Ammesso che ce ne siano, vista la vitto­ria di ieri dell'Amantea sul campo dell'Olympic Acri.

Bel colpo d'occhio anche sul manto erboso, coi colori biancoazzurri e gialloverdi con la dirigenza e la squadra locale che prima dell'inizio della gara hanno rivolto l'e­stremo saluto e un plauso ad Angelo Pupo prematuramen­te scomparso nei giorni scor­si. Match dunque a senso unico, giocato in sostanza nella me­tà campo ospite e nell'area di rigore presieduta da Michien­zi.  Il portierone vibonese, in­fatti, almeno in tre occasione ha davvero evitato di soccom­bere. La più clamorosa al 18' quando Gentile raccoglieva una corta respinta e faceva partire un bolide, sul quale l'estremo difensore del Filo-gaso s'incuneava e si salvava con tempismo in due tempi. Poi dopo tanti batti e ribatti la rete arrivava comunque al 44', quando Percopo da 30 metri con una parabola ango­lata insaccava. Nella ripresa identica fisiono­mia di gioco, con la Silana protesa a raddoppiare e "chiudere" il match, e il Filo-gaso a difendersi con ordine e tentare qualche 'timido contropiede. Al 15' Percopo di te­sta sfiora la rete, ma è Bruno tre minuti dopo che raddop­pia con un tiro con traiettoria, carica di effetto da fuori area. Intorno alla mezz'ora sugli sviluppi di un corner ben ca­librato da Romeo, è Merca­tante che di testa spedisce la sfera a lambire la traversa. Ancora una risposta dei locali con Bruno che di testa a pochi passi spedisce fuori. Non c'è più storia, e in un clima di fair play l'irreprensibile Torchia manda tutti negli spoglia­toi.

Dalla Gazzetta del Sud



Commenti