Incidente sul lavoro muore un operaio

  • 7/4/2017 7:09:06 AM
  • Redazione

Incidente sul lavoro muore un operaio

Tragedia sul lavoro nella mattinata di ieri alla perife­ria della città, nei pressi del­la località “Pardice", a ri­dosso della Statale 108 bis che porta a Savelli, nel Cro­tonese. Un operaio dipendente di una società che esegue la­vori per conto dell'Enel è precipitato da una altezza di circa venti metri mentre si trovava su un traliccio ed è morto sul colpo. La vittima è Mario Armentano, 35 anni, coniuga­to e padre di due figlioli, originario di Laino Sorge. L'incidente si sarebbe ve­rificato intorno alle 11 e la caduta rovinosa, secondo i primi rilievi da confermare, sarebbe avvenuta a causa forse di un difettoso allac­ciamento della cintura alla corda di sicurezza. La notizia che è piombata in città all'ora di pranzo ha gettato tutta la comunità nello sconforto. Sul posto, dopo il sinistro, sono pron­tamente intervenuti i cara­binieri della locale Stazione, i medici del 118 del lo­cale nosocomio e l'elisoc­corso proveniente da Co­senza. Ma tutto però è stato inutile perché l'operaio era già morto. Nel primo pomeriggio, sul posto, s'è recato anche il sindaco della città florense Giuseppe Beleastro, il quale ha avuto modo di dichiara­re che l'incidente sul lavoro «è una tragedia immane, di­nanzi alla quale ci soffer­miamo con rispetto, espri­mendo tutta la solidarietà umana e civile alla famiglia di quest'operaio. Siamo vi­cini con il cuore e con i sen­timenti più, umani alla co­munità di Laino Borgo che, come si ricorderà, il primo dicembre scorso sempre per un incidente sul lavoro, re­gistratosi a Lorica, perse Enzo Bloise anch'esso di Laino Borgo, ma residente a Savona, e un altro operaio rimase ferito. I due erano impegnati nei lavori di rea­lizzazione di una nuova seggiovia in località Cava­liere». Sino a ieri sera, sul posto, oltre agli inquirenti anche gli ispettori del lavoro per venire a capo dell'esatta di­namica dell'ennesima di­sgrazia sul lavoro. In una nota Enel esprime «profondo cordoglio e vici­nanza alla famiglia dell'o­peraio, dipendente della ditta appaltatrice Pavi, de­ceduto ieri in località Pardice di San Giovanni in Fio re, mentre era impegnate in lavori per la ricostruzione di una linea elettrica» Enel, si legge in un comunicato, «sta lavorando an che con le istituzioni pe accertare la dinamica de l'incidente».

Mario Morrone

Dalla Gazzetta del Sud



Commenti