INCHIESTA SULL'AFFIDAMENTO DELL'INCARICO DI RESPONSABILE DELLA RAGIONERIA IL SINDACO SI DIFENDE

  • 11/4/2017 2:28:50 AM
  • Redazione

In ordine alla notizia "Un'inchie­sta scuote il Municipio", relativa all'affidamento dell'incarico di responsabile della Ragioneria, il cui colloquio avrebbe indotto gli agenti della Guardia di finanza ad indagare sull'esame tenuto da Emilio Dante Martino, ieri è arrivata la replica del sindaco, Giuseppe Belcastro. Il quale, con tre altri impiegati apicali del Municipio, è chiama­to a chiarire le posizioni perché sospettati in concorso di avere attestato il falso nel verbale del febbraio scorso. Per Belcastro, «è necessario chiarire che l'avvo­cato di fiducia (Emiliano laquin­ta per il sindaco, e Francesco Ca­puto per le funzionarie) ha chia­rito le vicende relative alla pro­cedura ad evidenza pubblica che ha portato alla scelta del respon­sabile ragioneria per un periodo limitato a 10 mesi. Risulta pacificamente che il professionista scelto era l'unico tra i concorrenti a possedere i ti­toli», continua la nota del primo cittadino di San Giovanni. «Tut­ta la vicenda nasce da un modo di fare opposizione politica che utilizza un'errata interpretazio­ne della norma; sono sicuro che non c'è stato alcun falso e la vi­cenda sarà chiarita quanto pri­ma dagli inquirenti». In calce allo scritto, l'amarezza del sindaco Belcastro è racchiusa in alcune considerazioni, secondo le quali è oltremodo certo che «chi am­ministra la "cosa pubblica", or­mai, ogni giorno deve difendersi da denunce che il più delle volte si rivelano pretestuose ed utili solo a dare notorietà mediatici ad oppositori privi di altri argo­menti. Da parte mia e della struttura amministrativa grande serenità e tranquillità per avere come sempre seguito i principi della lealtà, della correttezza e della trasparenza nella gestione della espletata procedura. Sarà la Giustizia a stabilire la verità del­le cose».

Dalla Gazzetta del Sud



Commenti