DOPO OTTANT'ANNI DIVENTA REALTA' IL DISTACCAMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO

  • 4/14/2017 8:29:41 AM
  • Redazione

È ufficiale: San Giovanni in Fio­re è sede di un distaccamento permanente del Corpo nazio­nale dei vigili del fuoco. Ottiene così la provincia bruzia la setti­ma caserma, dopo i distacca­menti consolidati di Castrovil­lari, Paola, Rende, Rossano, Scalea e Corigliano Calabro. A riprova, qualora ce ne fosse bi­sogno, che il territorio cosenti­no è uno dei vasti di tutte le pro­vince italiane. E l'entusiasmo traluce tutto dal comunicato del sindaco Giuseppe Belcastro, che ha rin­graziato tutti, «proprio tutti, poiché il distaccamento dei pompieri di stanza in città è un dato acclarato definitivo». An­zi, scrive Belcastro, «per San Giovanni è una giornata stori­ca. E ringrazio tutti: giunta, Consiglio comunale,  il presi­dente della giunta regionale Mario Oliverio, grazie al quale -per come ha detto il sottosegre­tario Bocci - oggi avete ottenuto il distaccamento. Un grazie -continua la nota - al sindacato che ci ha sostenuto e supportati ed in particolare a Bonaventura Ferri della Uilpa. Insomma, au­guri a San Giovanni e grazie a tutti». Nel dettaglio, dunque, grazie alle nuove assunzioni disposte dal Ministero dell'Interno-di­partimento vigili del fuoco, in base al D1217, è stata effettuata la ripartizione delle dotazioni organiche del personale. Da qui, quindi, l'assegnazione con cui si dà corpo al distaccamento sfilano, che, come si ricorderà, delimita la provincia bruzia da quella pitagorica e "copre" il va­sto altipiano della Sila che com­prende anche il Parco, attraver­sato dalla importante arteria Paola-Sila-Crotone, ossia il Tir­reno allo ionio. «E’ dal 1937 che San Giovanni ha chiesto una se­de di pompieri», ricorda Belca­stro, che ieri si sentiva davvero in festa per questa "conquista" così importante.

Dalla Gazzetta del Sud



Commenti