DENUNCIATE DALLA POLIZIA PROVINCIALE DUE PERSONE PER INCENDIO E FURTO DI LEGNA

  • 5/12/2017 7:49:56 AM
  • Redazione

Individuato e denunciato al­l'Autorità giudiziaria un piro­mane del luogo, del quale non sono state rese note le genera­lità. L'incendio s'è sviluppato nella boscaglia di "Macchia di Tuono" e, per come appreso, il presunto responsabile, un ses­santenne residente in città, avrebbe pure, poi, partecipato con fare sedicente a spegnere le lingue di fuoco. A segnalare il rogo per primi gli agenti eco-zoofili del Servizio di vigi­lanza ambientale della Lipu, che hanno poi allenato la polizia provinciale di stanza in città. Per quest'ultima non è poi stato difficile intuire che il presunto piromane avrebbe agito per pulire il suo terreno adiacente al bosco silano, dove la vegetazione è molto fitta con fustaie di pino laricio, a cedui di castagno e quercia. Do­po aver individuato il sessan­tenne, i poliziotti della Provincia hanno badato a denunciare in stato di libertà l'uomo per incendio boschivo colposo. La. polizia provinciale del locale distaccamento ha inoltre sottoposto a sequestro pe­nale tre siti adibiti a discarica abusiva di rifiuti speciali: il più vasto nel cuore, dell'area Pip. Un'altra denuncia alla Procura bruzia è, invece, scat­tata per furto di legna ai danni di una persona del luogo che stava trafugando legna di cer­ro.

Dalla gazzetta del sud



Commenti