CHIESTO UN CONSIGLIO COMUNALE SULLA SANITA’

  • 10/9/2017 7:28:34 AM
  • Redazione

La sanità torna a essere l'argomento del giorno e tra domani e giovedì dovrebbe tornare a riu­nirsi il Consiglio comunale. L'op­posizione "incalza" e, con in cal­ce tre firme: un quinto, esatto dell'Assise municipale, vincola il presidente del Civico consesso, avvocato Domenico Lacava a convocare la seduta. All'istanza dei tre consiglieri: Giuseppe Simone Bitonti (Ude), Angelo Antonio Gentile (Rifor­mista con riferimento a Saverio Zavettieri), e Antonio Lopez (FdI), adesso s'è aggiunta la ri­chiesta dei consiglieri di mag­gioranza Luigi Foglia (Psi) e Salvatore Lammirato (Pd), ma con una specificazione precisa: cele­brare la seduta ad boe sulla sani­tà di San Giovanni presso la sede del Dipartimento regionale del­la salute. Domenica sera, quindi, s'è proceduto con un vertice dei ca­pigruppo e ieri mattina sia Laca­va che il sindaco Belcastro han­no cercato ogni approccio per trovare "ospitalità" nella sede dell'assessorato nella Cittadella regionale. La data non è ancora certa, ma è sicuro che entro fine mese la seduta ci sarà. Sia l'op­posizione sia la maggioranza vorrebbero che all'Assise parte­cipassero i vertici del Dipartimento regionale della Salute e la direzione strategica dell'Asp di Cosenza. Per quanto è dato sapere le posizioni tra opposizione e mag­gioranza sono divergenti ed è ri­chiamato sempre più spesso il documento di dicembre scorso quando, a quella seduta-diedero voce e contenuto, tra gli altri, il dg del dipartimento regionale della Salute Riccardo Fatarella e il dg dell'Asp bruzia Raffaele Mauro. Tra i problemi da risolve­re fu rammentato il rilancio complessivo dell'ospedale; il po­tenziamento dello stesso con nuove apparecchiature e l'as­sunzione perlopiù di medici spe­cialisti laddove scarseggiano.

Dalla Gazzetta del Sud



Commenti