CALABRIA ANCORA PENALIZZATA DAL GOVERNO: S.S 106 RITIRATO DAL CIPE IL PROGETTO DEL MEGALOTTO 3

  • 3/13/2017 3:10:27 AM
  • Redazione

La notizia del ritiro del decreto per i lavori relativi al III macrolotto, fa discutere e genera una sorta di rassegnazione. Chi invece è tutt'altro che rassegnato, è l'Associazione "Basta Vitti­me della strada statale 106" che punta l'indice contro il Governo. Mercoledì 10 agosto 2016 - scrive l'associazione Basta vittime - l'ufficio stampa, del­la Regione Calabria pubbli­cava un comunicato in cui veniva evidenziata l'appro­vazione definitiva da parte del Cipe, del progetto del Ma­crolotto 3 della SS. 106 Siba­ri-Roseto Capo Spulico". Nel corpo del comunicato le di­chiarazioni di Matteo Renzi: "La scelta più significativa ed importante dell'odierna seduta del Cipe è l'approva­zione del progetto definitivo dei primi 18 chilometri del primo lotto del Macrolotto 3 della SS. 106 e la definizione del finanziamento necessa­rio per il completamento dell’intero intervento". "Rispet­tiamo  così - aggiungeva Renzi- un impegno assunto nei confronti della Calabria, fa­cendo oggi un concreto pas­so avanti nella realizzazione di una struttura strategica per il Paese". Il 27 febbraio scorso la notizia del "Sole 24 ore" del ritiro dal Cipe del progetto del Mega­lotto 3. "Nonostante questo -scrive l'Associazione- nessuno ha chiarito le ragioni per le qua­li questo progetto è stato riti­rato nonostante i loro pro­clami precisi, chiari e netti".

Il presidente del­l'Associazione "Basta vitti­me, della strada statale 106", Fabio Pugliese, ha dichiarato: "Nessun rispetto per i cittadini, per le famiglie delle vittime della strada della morte, per una Calabria che oggi, più che mai, è ridotta alla povertà ed alla fame, do­ve non c'è lavoro e quelle po­che occasioni che c'erano stanno svanendo nel colpevole silen­zio di tanti."

Dal Quotidiano della Calabria

 



Commenti