AGGREDITO DA UN CANE RANDAGIO UN EMIGRATO IN CITTA' PER LE FERIE: SPORGERA’ DENUNCIA CONTRO IL COMUNE

  • 9/23/2017 1:35:27 AM
  • Redazione

 

Un nostro concittadino residente al Nord Italia ci scrive per segnalarci l’ennesimo caso di randagismo nella nostra città. Dalle pagine di questo giornale abbiamo sollevato il problema molto tempo addietro, ma i provvedimenti che l’amministrazione ha messo in atto non hanno dato ad oggi i risultati sperati. Nonostante il Comune spenda centinaia di migliaia di euro non riesce ad arginare un fenomeno che ormai è arrivato al parossismo e rischia di provocare qualche tragedia. Una spada di Damocle che pende sulle nostre famiglie e che preoccupa non poco tanti genitori che aspettano con ansia il rincasare dei loro figli dalle uscite serali. Quello che chiediamo per l’ennesima volta è un intervento energico e risolutore dell’amministrazione, poiché è di sua competenza la risoluzione del problema. Una sentenza recentemente ha chiarito di chi è la competenza in materia di randagismo: ”In altri termini, all’esito della verifica e del controllo circa l’insorgenza del fenomeno da parte del singolo Comune, quest’ultimo deve attivare ogni utile procedura per la rimozione del pericolo opportunamente segnalando il fenomeno alla ASL territorialmente competente per gli adempimenti di sua competenza”.

Di seguito pubblichiamo la mail pervenutaci  da questo nostro concittadino aggredito da un randagio.

Buongiorno la presente per segnalare che ieri sera mentre portavo il mio cagnolino a passeggio sono stati aggredito da un cane randagio con conseguenza morso al gluteo… naturalmente per questo morso sono ricorso alle cure mediche del pronto soccorso antitetanica e percorso di antirabbica ... mi dispiace dire che a  San Giovanni in Fiore ho notato molti cani randagi. Io essendo di Torino sono qui per vacanze un po’ rovinate da questo episodio. Faccio notare che sporgerò denuncia contro il comune di San Giovanni in Fiore... sperando che intervengano per non ripetersi dell'accaduto magari contro dei bambini.

Distinti saluti

 



Commenti