«L’ARCIVESCOVO NUNNARI È ESTRANEO ALLA VICENDA DELL’ABORTO»

  • 3/16/2018 2:43:56 AM
  • Redazione

COSENZA L'arcivescovo emerito di Cosenza-Bisignano mons. Salvatore Nunnari «è assolutamente estraneo alla vicenda dell'aborto e alle accuse a lui rivolte». Lo afferma l'arcivescovo di Cosenza-Bisignano mons. Francesco Nolè. Il presule, è scritto in una nota, «nell'ambito del lavoro di chiarificazione, trasparenza, ascolto e discernimento, ha avuto modo di verificare personalmente tutto il materiale relativo alla vicenda sulla presunta accusa di induzione all'aborto da parte di un sacerdote della diocesi, che vedeva coinvolto anche l'arcivescovo emerito, e di ascoltare direttamente la testimonianza delle persone interessate». 
In seguito a questa «prima concreta verifica – prosegue la nota – e dopo aver incontrato “Francesca”, mons. Nolè rende noto che in nessun modo è coinvolto mons. Nunnari. La stessa ragazza coinvolta ha consegnato a mons. Nunnari una lettera nella quale lo dichiara estraneo ai fatti e afferma di averlo incontrato solo “dopo l'aborto”». 
Come pastore della Chiesa cosentino-bisignanese mons. Nolè, conclude la nota, «rinnova il suo “grazie” a tutti coloro che hanno pregato e continuano a pregare per la Diocesi e il suo pastore e rinnova la sua fiducia a mons. Nunnari, così come rinnova l'invito a una comunicazione rispettosa della verità, delle persone, del lavoro silenzioso di tanti sacerdoti, religiosi e laici che operano su tanti fronti della carità, della pastorale e dell'evangelizzazione, e della stessa Chiesa locale». 
“Francesca", una ragazza di San Vincenzo La Costa, piccolo comune del Cosentino, nei giorni scorsi aveva denunciato sotto anonimato in un servizio trasmesso da Le Iene su Italia 1 di essere stata indotta ad abortire durante la relazione con il giovane parroco della sua chiesa, don Giuseppe, su consiglio sia dello stesso sacerdote che di mons. Nunnari.

Corriere della Calabria



Commenti